il guardiano

Scritta da il guardiano su agosto 18, 2008
pensieri

 

 

Ho pensato che la notte, quando sarò di guardia, andrò a caccia di una impressione. Un’mpressione di seconda o terza fila. Una di quelle che si vedono solo di sfuggita, che passano tanto lontane e nascoste da sembrare addirittura estranee all’esperienza che le ha generate; quelle impressioni tanto schive da uscire solo quando il mondo dorme, e tanto lievi da restare impigliate tra le maglie di un sogno.

il guardiano

2 commenti

  • marco scrive:

    Buongiorno, Capitano, gli ormeggi sono mollati, pronti per salpare… Cacciatori di sogni, pellegrini della notte: questo blog è la vostra nave, buon viaggio!
    marco

  • luca scrive:

    e se fossero le impressioni a caccia di chi accetta di esser colto da una luce, da un’immagine, da un’espressione? bene, questo blog è uno spazio vivo, in movimento, intelligente…
    Luca

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>